Inizio il 2020 con il proporre un incontro con la fiaba Il Corvo dei Grimm. Seguendo il metodo di J.P.Debailleul, è la prima fiaba inserita nel ciclo del Re. La fiaba inizia con un incantesimo da parte della madre che, inconsapevole, in un momento di rabbia, con la sua voce trasforma la figlia in Corvo. Questo già ci da modo di riflettere su quanto sia importante la parola e l’intenzione di quella parola. Nel suo canto del bosco, la principessa Corvo, attende un cacciatore in grado di sentire quella voce e seguirla, e qui comincia il viaggio dell’eroe; e il viaggio di liberazione della principessa. Attenzione perché ci vuole molta forza, coraggio e ardore affinché il cacciatore riesca a liberare dall’incantesimo la principessa.